Politiche Sociali e del lavoro

LA COESIONE SOCIALE PASSA DAL LAVORO

Si osi nella costruzione di nuove politiche Nell’accezione comune, è coesione sociale la combinazione di fiducia, cultura e benessere economico/sociale che caratterizzano una comunità. La coesione economica, sociale e territoriale è stata al centro della strategia Europa 2020, come lotta all'esclusione e alla povertà e promozione dell'occupazione («crescita inclusiva»). Maggiore enfasi al tema è stata riservata dal Consiglio d'Europa, che ha elaborato una...

DAR VALORE AI TIROCINI FORMATIVI

Crescita e opportunità Il 10 marzo scorso è stato firmato dal Presidente del Consiglio, dal Ministro per la p.a. e dai segretari generali dei sindacati CGIL, CISL, UIL il “Patto per l’innovazione del lavoro pubblico e la coesione sociale”, per potenziare la pubblica amministrazione in considerazione dell’opportunità offerta dal PNRR. L’impegno del nuovo Governo è di promuovere un cambiamento non solo...

INTELLIGENZA ARTIFICIALE, CYBERSECURITY, DONNE E PROFESSIONI

Progetti, sfide di genere e iniziative europee “Salve sono Sophia e ho ottenuto come prima ‘donna’ la cittadinanza in Arabia Saudita. Di solito l’iter burocratico è di diversi anni, occorre conoscere in modo approfondito l’arabo, avere una residenza stabile nel regno, oppure avere sposato un suddito arabo. Io sono stata il primo androide ad ottenere la cittadinanza di uno Stato come...

DONNE E LAVORO

Il futuro dell'occupazione femminile Dall’ultimo rapporto Caritas, le donne che hanno chiesto supporto da maggio a settembre 2020, subito dopo il primo lockdown totale, sono state il 54%, contro il 50% del 2019. Nell’ultimo mese di dicembre, sui 101.000 occupati in meno ben 99.000 sono donne (il 98%, secondo il report Istat sul lavoro). Il 2020 si chiude con un meno 3,2% rispetto...

NUOVE POLITICHE DEL LAVORO

Verso logiche di effettiva inclusione Il testo ufficiale della Legge di Bilancio 2021 prevede novità fiscali e misure in materia di lavoro per un totale di 40 miliardi di euro. E’ il Titolo VI della legge a descrivere uno dei punti centrali della manovra, in materia di lavoro, famiglie e politiche sociali. In primis, la proroga della cassa integrazione con ulteriori 12 settimane...

NEET E LAVORO

Passato, presente e futuro I NEET sono i giovani di età compresa tra 15 e 30 anni che non lavorano e non sono inseriti in nessun percorso formativo o educativo. Disoccupati e inattivi. Sono ricompresi tutti quei ragazzi, a elevato rischio di esclusione sociale, che, terminati o abbandonati gli studi, non cercano o non trovano occupazione per i noti limiti del mercato del...

SOLI TRA LA GENTE

La deriva del disagio giovanile Ansia, stress, attacchi di panico, depressione. L'esperienza recente rivela che a soffrire di disturbi psico-fisici sia un numero sempre maggiore di adolescenti e pre-adolescenti. Un disagio che troppo spesso si esprime in atti di autolesionismo. Anche i casi di suicidio aumentano vertiginosamente (se ne contano circa 4.000 all'anno, il 5% dei quali compiuto da ragazzi sotto i...

UN’INCLUSIONE LAVORATIVA POSSIBILE

Adattabilità, non inabilità “Nessuno può essere libero se costretto a essere simile agli altri”, scriveva Oscar Wilde. Ogni individuo è unico e porta con sé un mondo che lo rende speciale, diverso rispetto a ciò o a chi è “altro” da sé. La diversità è un valore, un’opportunità di crescita individuale, una risorsa preziosa da esaltare moralmente, socialmente, culturalmente ed economicamente. Il concetto...

SMART WORKING, TRA PRESENTE E FUTURO

Un'opportunità anche per la p.a.? Lo smart working è stato considerato il pilastro della Fase 2 del periodo emergenziale e della ripartenza del Paese. Già nel mese di Maggio, il dPCM di regolazione della riapertura ne disponeva il massimo ricorso, compatibilmente con la particolare natura delle attività. L'atteggiamento attuale lascia presagire che il lavoro agile sia destinato a diventare la nuova normalità, anche a...

PER UN MONDO DEL LAVORO CHE CAMBIA

Nuove competenze, riqualificazione e perfezionamento. Il mondo del lavoro cambia velocemente per adattarsi ai mutamenti derivanti dal progresso tecnologico, dalla globalizzazione e dall’andamento demografico. In questo scenario, la prolungata crisi economica, aggravata dall'emergenza Covid, rappresenta, è ovvio, un problema da affrontare, ma, voltando la medaglia nel suo rovescio, cela anche opportunità da cogliere per effettuare i giusti cambiamenti e attuare un piano...

<p style="color:#fff; font-weight:normal; line-height:12px; margin-bottom:10px;">Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la nostra Privacy Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.</p> Leggi la nostra cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi